La scuola che ora c’è.

Quella in cui ti preparano ad affrontare sfide che ancora non si conoscono. Quella in cui ti metterai alla prova fino all’estremo e imparerai a giocare di sponda con il senso del limite. Quella in cui si parla la tua lingua, e anche altre 13. Quella dalla quale non vorresti mai andare via.


Raffles Milano

Una nuova scuola di moda e design a Milano? Sì, e il suo nome è Raffles Milano. Una scuola con uno spirito e un metodo non tradizionali. Una scuola pensata per chi vuole guardare il futuro diritto negli occhi. E soprattutto una scuola che ha raccolto intorno a sé una squadra formidabile di docenti, in molti casi nomi di spicco della scena internazionale dello stile e del design.

Alla linea di partenza ci sono i corsi triennali in Product design, Visual design e Fashion design, in italiano e inglese e una serie di Master per imparare dai protagonisti.


La forza di un network senza confini

Raffles Milano va a rafforzare il network internazionale di Raffles Group, fondato più di venticinque anni fa a Singapore e oggi in piena espansione, con 26 college in quattordici Paesi.

La scelta di includere Milano nel nome rispecchia la tensione all’eccellenza e l’affinità profonda con una città da tempo riconosciuta come una capitale della cultura del progetto nel mondo.


Una scuola che dà di più

Il metodo formativo di Raffles Milano si ispira a quello della “bottega rinascimentale”, e punta il compasso sull’efficacia del lavorare su progetti veri per committenti veri.

Docenti e studenti sono da subito coinvolti in una relazione senza muri di separazione. Dialogo, ricerca di strade nuove e fiducia maestro/allievo sono alla base di un percorso di crescita individuale e di team che allena al futuro. Cioè, che prepara a viverlo come naturale evoluzione del presente. Gli studenti prendono le misure del gusto e dei sogni del domani.


Una scuola che è già un lavoro

Raffles Milano è la scuola che non c’era ma che le aziende chiedevano da tempo, forte sul terreno del fare non meno che su quello del sapere.

I progetti hanno un obiettivo, un contesto, uno stock di risorse, un bagaglio di esperienze precedenti, una serie di ragioni per nascere, e naturalmente una serie di muri da infrangere. Questo è quello che gli studenti respirano a ogni passo.

Il mondo del lavoro è alla base dei percorsi didattici. Nei Corsi Triennali, gli studenti imparano facendo, con la massima connessione fra teoria e pratica, fra idea ed esecuzione. Nei Master, gli studenti incontrano in aula i protagonisti del mercato e hanno la possibilità di lavorare al loro fianco.