Visual design Raffles Design Institute

Imparare facendo è il principio alla base dei corsi triennali di Raffles Milano, un percorso di formazione che struttura la mente, fornisce un solido bagaglio tecnico e fa venire voglia di allargare i propri orizzonti di vita.

3 Anni Italiano/Inglese Franco Achilli
full-time Via felice casati 16, Milano Italy

Durata

3 Anni

Crediti

180

Partenza

Novembre

Lingua

Italiano/Inglese

Corso Triennale Raffles Milano

Visual design

Una questione di scambi

Durata

3 Anni

Crediti

180

Partenza

Novembre

Lingua

Italiano/Inglese

Course leader

Franco Achilli

Imparare facendo è il principio alla base dei corsi triennali di Raffles Milano, un percorso di formazione che struttura la mente, fornisce un solido bagaglio tecnico e fa venire voglia di allargare i propri orizzonti di vita.


Perché?

Perché?

Progettare vuol dire trasformare il mondo, partendo dalle cose più semplici alle più complesse. Il design non è solo una disciplina che insegna a inventare e migliorare la vita materiale: è un modello che ci insegna quanto i piano del piccolo e del grande siano legati da fili invisibili. È l’arte del cambiamento, della responsabilità e dell’impegno.


Course leader

course leader

Course leader

Franco Achilli

Visual designer

Architetto, si è formato con Alfred Hohenegger, Giorgio Fioravanti, Gianni Sassi e poi alla School of Visual Arts di New York. Assistente di Emilio Fioravanti in G&R Associati, apre poi a Milano nel 1985 il suo primo studio con Guglielmo Ghizzardi e Mario Piazza. Nel 1995 dà vita a A+G Achilli Ghizzardi Associati, che tutt’ora dirige occupandosi di architettura, brand e exhibit design, grafica editoriale. Fra i clienti, in più di trent’anni di attività, gruppi industriali e commerciali, case editrici e organizzazioni internazionali. Ha una consistente esperienza di docenza in scuole di design e insegna Identità visiva della Marca all’Università IULM di Milano. È stato Visiting professor alla Northern Illinois University, ha tenuto corsi e lezioni all’Università di Palermo, all’Art Institute di Chicago, al Politecnico di Milano, allo IUAV di Venezia e in altre università. Fra gli altri riconoscimenti, per l’attività didattica ha ricevuto dieci award dal Designer & Art Directors Club di Londra. Ha scritto e curato pubblicazioni sul design e i suoi lavori sono apparsi sulle più importanti riviste internazionali.


Opportunità professionali

Opportunità professionali

Il visual designer è un progettista capace anche di coordinare le competenze di collaboratori in varie discipline, e sa affrontare – con un ruolo da “regista” – i complessi temi della comunicazione istituzionale, di servizi e di prodotto. Il corso consente di acquisire una metodologia nelle diverse fasi del progetto, nella sua realizzazione e nel proporsi per posizioni di designer (in studi professionali, agenzie, organizzazioni), consulente creativo per imprese industriali o commerciali, oppure – aprendo un proprio studio – nell’intraprendere un personale percorso imprenditoriale.


A chi si rivolge

A chi si rivolge

Il corso si rivolge a chi è in possesso di un diploma di Scuola superiore e a studenti provenienti da università italiane o estere. È richiesto un netto interesse nelle discipline del progetto (visual, graphic, exhibit e digital design, lettering, fotografia e video), nelle scienze sociali (antropologia, teorie della comunicazione e dei mass media, sociologia e semiologia) e nella cultura delle arti visive (storia dell’arte e del design). I partecipanti sono i futuri designer della comunicazione digitale e analogica, direttori creativi, esperti di brand.


Programma

Programma

A una fase propedeutica (Primo anno) segue un approfondimento intermedio (Secondo anno) e un percorso di completamento dedicato al progetto finale-portfolio (Terzo anno). Dai fondamenti del Basic design alla grammatica tipografica, dai software per il layout grafico al packaging, dal Motion graphic all’Interactive design, gli studenti apprendono tutte le discipline legate al progetto visuale, unendo alle tecniche e alle tecnologie il proprio retroterra creativo culturale per operare consapevolmente nei complessi scenari del nostro tempo.


Argomenti

Argomenti

  • Graphic design.
  • Brand design.
  • Fotografia e videostorytelling.
  • Storia dell’arte e del design.
  • Exhibit design e segnaletica.
  • Digital design.
  • Interactive design.
  • Antropologia, sociologia, semiologia.
  • Teoria dei mass media.
  • Marketing e ricerche.

Docenti di progetto

Docenti di progetto

Sono affermati professionisti, autori di progetti che hanno lasciato il segno, e con lunghi anni di insegnamento alle spalle. Hanno uno sguardo aperto e decisamente internazionale. Fanno parte di un gruppo coeso e fertile, e amano confrontarsi sull’andamento dei corsi, sulle opportunità che si presentano in corsa e sul rendimento dei singoli studenti.

Luca Barcellona

Luca Barcellona

Designer e calligrafo

lucabarcellona.com

Grafico e calligrafo, usa le lettere come componente principale delle sue creazioni. L’intento del suo lavoro è quello di far convivere la manualità di un’arte antica come la scrittura con i linguaggi e gli strumenti dell’era digitale. Nel 2003 ha fondato con Rae Martini e Marco Klefisch il collettivo Rebel Ink. Nel 2009, con il calligrafo Klaus Peter Schaffel, ha realizzatoper il Museo Nazionale di Zurigo la riproduzione fedele di un mappamondo di grandi dimensioni risalente al 1569, utilizzando la calligrafia con materiali originali (penna d’oca e inchiostri naturali). Fra i brand che hanno richiesto i suoi lettering ci sono Carhartt, Nike, Mondadori, Zoo York, Dolce&Gabbana, Sony BMG, Seat, Volvo, Universal, Eni. Insegna calligrafia presso l’Associazione Calligrafica Italiana e tiene workshop in varie città europee. Nel 2010 ha prodotto la linea di abbigliamento Luca Barcellona Gold Series. Recentemente ha pubblicato il suo primo libro monografico Take Your Pleasure Seriously edito da Lazy Dog press, casa editrice di cui è anche socio.
Lucio Lazzara

Lucio Lazzara

Designer

zetalab.com

È nato a Milano, dove si è laureato in Architettura al Politecnico dopo aver studiato alcuni anni alla Aalto University School of Arts, Design and Architecture di Helsinki. Dopo un periodo di sperimentazioni nel campo della grafica e della comunicazione, nel 2000 ha fondato lo studio Zetalab, di cui è a tutt’oggi partner attivo. Si è interessato al design in molte direzioni, spaziando dal Brand design alla grafica editoriale, all’Exhibition e Interaction design, e alla fotografia. Alla base del suo metodo, c’è la fiducia nel sapere e nell’analisi come fondamento della creatività. Ha lavorato, fra gli altri, per esterni, Mondadori, Rizzoli, Mediaset, Internazionale, Smemoranda e Triennale. Ha progettato comunicazione, spazi ed eventi per Moleskine. È stato docente al Politecnico di Milan. È stato uno dei fondatori del Ministero della Grafica, un’associazione culturale molto partecipata per far crescere e irrobustire la cultura del design.
Andrea Braccaloni

Andrea Braccaloni

Graphic designer

leftloft.com

Si è formato alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, dove ha conosciuto i suoi futuri soci. Nel 1997 ha fondato con Francesco Cavalli, Bruno Genovese e David Pasquali lo studio di design e comunicazione Leftloft, all’interno del quale svolge l’attività di Design director, Type designer ed esperto in analisi e strategia di comunicazione. Fra i progetti più rielvanti che ha seguito da vicino ci sono la progettazione di caratteri tipografici proprietari per Corriere della Sera, la segnaletica e la tipografia per lo Stadio San Siro di Milano, il rebranding di Moleskine, il rebranding di Oscar Mondadori e di subito.it, l’art direction e la comunicazione di Inter FC, nonché svariati prodotti editoriali, fra i quali il quotidiano sportivo Dieci, il Manifesto e il magazine Panorama First, ICON, Focus e Sette del Corriere della Sera. È socio professionista di Aiap, Beda, Atypl e TDC. Dal 2001, all’attività professionale ha affiancato quella dell’insegnamento al Politecnico di Milano, al CFP Bauer e allo IED di Milano.
Marcello Francone

Marcello Francone

Direttore artistico

skira.net

Classe 1959, ha studiato grafica e fotografia presso l’Istituto statale d’arte Monza con AG Fronzoni. Da Fronzoni acquisisce un’impronta progettuale molto forte, che lo porta a “indagare la sostanza delle cose, a non indugiare sulla superficie e a togliere più che aggiungere.” Dopo gli studi, ha lavorato con Friedemann Kaltbrunner presso Contact Studio, e ha collaborato con G&R Associati e con Studio Anselmi. Nel 1983 è iniziata la sua esperienza editoriale in Electa, dove nel 1985 ha assunto la direzione dell’Ufficio grafico, e nel 1988 ne è diventato Art director. Nel 1994 ha iniziato a tenere in corso di grafica editoriale agli studenti del terzo anno dell’Accademia di Comunicazione di Milano. Nel 1995 è passato in Skira, dove ha partecipato al rilancio della storica casa editrice d’arte Skira e di cui attualmente è Art director. Nel 2005 è stato Visiting professor alla Facoltà del Design del Politecnico di Milano.
Luisa Milani

Luisa Milani

Graphic designer

latigre.net

Dopo la laurea nel 2005 al Politecnico di Milano in Design della comunicazione, ha iniziato a lavorare nello studio grafico Leftloft, dove si è fermata per 5 anni e dove ha avuto conferma che per lei il Graphic design è una passione prima ancora di essere un lavoro. Nel 2009 ha fondato La Tigre. Sin dai primi passi, lo studio si è affermato tanto in campo internazionale quanto in Italia. Nel corso degli anni ha avuto modo di sviluppare progetti, fra gli altri, per New York Times, The Guardian, Wired, Suddeutsche Zeitung, IBM, Zucchi, Bassetti, Eni, Il Sole 24 ore e Mondadori. Dopo alcuni anni come assistente al Politecnico di Milano e la conduzione di diversi workshop, nel 2015 ha iniziato a Torino. Nel 2012 è stata nominata Young Guns dall’Art Directors Club di New York. Nel 2014 ha firmato il redesign del logo di The Independent. Nel 2015 si è aggiudicata un riconoscimento dal Type Directors Club di New York e nel 2016 uno dei suoi progetti è stato selezionato come finalista da SPD The Society of Publication Designers.
Armando Milani

Armando Milani

Graphic designer

milanidesign.it

Nato a Milano nel 1940, è una figura di spicco della grafica e del design italiani. Dopo aver studiato all’Umanitaria con Albe Steiner, ha collaborato con Antonio Boggeri e Giulio Confalonieri. Nel 1970 ha aperto il proprio studio a Milano. Nel 1977 si è trasferito a New York, dove ha collaborato per due anni con Massimo Vignelli. Nel 1979 ha aperto il proprio studio anche in questa città. È specializzato in sistemi di branding e corporate identity, logo, editoria, manifesti e siti web. Dal 1983 è membro di AGI Alliance Graphique Internationale, l’associazione che raggruppa i grafici più autorevoli nel mondo, di cui nel 2016 è diventato Presidente. Nel 2004 ha vinto il Compasso d’Oro ADI per un manifesto per Promosedia. Nello stesso anno le Nazioni Unite hanno diffuso un suo manifesto per la pace nel mondo, e nel 2008 la collana di opere Human Design Collection. Ha tenuto corsi in università e scuole prestigiose a New York, Kansas City, Santo Domingo, Acapulco, Pechino, Lima, Karachi, Perugia, Milano, Napoli, Santander, Brescia e Istanbul.
Matteo Balocco

Matteo Balocco

UX & Web designer

matteobalocco.Linkedin

Dopo la laurea in Tecnologie umanistiche nel 1998, ha inizia a collaborare con Domino Interactive di Torino come front-end specialist. Nel 2004 ha vinto due Interactive Key Awards per il migliore sviluppo front-end con i siti del Salone del Libro e NoMartiniNoParty. In seguito si è occupato di project management e progettazione di interfacce per la web agency Bluestudio. Nel 2011 ha iniziato a collaborare con Simplicissimus Book Farm per la creazione di un canone tipografico per ebook e ha scritto un manuale di tipografia digitale per Apogeo. Nel 2013 è stato fra gli ideatori e organizzatori di Kerning, la prima conferenza internazionale in Italia dedicata alla tipografia per il web, ed è diventato membro della Commissione tematica dei progetti digitali di ADI Index. In parallelo, ha iniziato a collaborare con Reply e Bitmama come UX Designer su progetti fintech. Nel 2015 ha lanciato Hangar, un format di workshop sulle buone pratiche della comunicazione digitale. Nel 2016 è diventato Product manager di TOK.tv, società americana di servizi digitali.
Davide Calluori

Davide Calluori

Digital Artist

b612studio.com

È nato a Siracusa nel 1978. Dopo la laurea in Arte al DAMS di Bologna, si è trasferito a Milano, dove ha conseguito il diploma in Graphic design all’Accademia di Comunicazione. Ha iniziato il percorso professionale in DLVBBDO come Art director. In un secondo tempo si è orientato verso la realizzazione e la produzione di immagini per la stampa, diventando responsabile del Reparto di postproduzione, 3D e illustrazione. All’inizio del 2016 ha fondato insieme a Daniele Tribi e Francesco Van Straten B612Studio, struttura che si occupa di illustrazione, 3D, postproduzione e fotografia. Ha firmato progetti per clienti come Yamaha, Freddy, Cam, Rolling Stone, Wall street Istitute, Che Banca!, Bayer, Telecom, Sky, Audi. Insegna ai corsi triennali e ai Master di Accademia di Comunicazione, e al Master di Design della Comunicazione di NABA. Suoi lavori sono presenti nelle edizioni 2012, 2014 e 2016 dell’Annual Award 200 Best Digital Artist Worldwide e dell’Annual Award 200 Best Illustrator Worldwide di Luerzer’s Archive.
Stefano Fabbri

Stefano Fabbri

Illustratore

stefanofabbri.eu

Si è diplomato nel 1984 alla Scuola civica di arti applicate Arte e Messaggio di Milano. Dal 1986 al 1987 è stato assistente art director di Gino Ciccognani nell’agenzia di advertising Studio Nuovi Prodotti. Nei due anni successiv, ha proseguito il percorso di assistente art director nell’agenzia internazionale Saatchi & Saatchi. Dal 1989 al 2005 ha collaborato come visualizer e illustratore con le più importanti agenzie, fra le quali Saatchi & Saatchi, Verba DDB, J.W. Thompson, Bates. Attualmente collabora regolarmente con diverse testate e diverse case editrici: Corriere della Sera, Lo Specchio della Stampa, Auto Oggi, Le Scienze, Men’s Health, Panorama, Riders, Focus, Mente&Cervello; Feltrinelli, Stampa Alternativa, Mondadori, Besa, Helblings Languages. Ha coordinato diversi workshop di illustrazione all’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano. Nel 2005 ha vinto il premio Oesterheld al Festival internazionale del fumetto Romacartoon con la graphic novel Il monile di Bengasi, con testi dello scrittore Danilo Manera.
Corrado Musmeci

Corrado Musmeci

Esperto di stampa

fontegrafica.it

Nato nel 1982, si è laureato in Economia e commercio con specializzazione in Organizzazione di impresa. Dopo gli studi, si è occupato della gestione commerciale e della comunicazione di Fontegrafica, l’azienda di famiglia fondata dal padre, di cui oggi è Amministratore unico. Fontegrafica si è ritagliata una posizione distintiva nel panorama della stampa ed è oggi considerata un punto di riferimento internazionale per la ricerca e la produzione tipografica di alta qualità. Per queste ragioni, ha maturato un’esperienza specifica nella realizzazione di progetti per il mondo del lusso, del fashion e del design. È molto attivo negli ambiti professionali della stampa, è membro del consiglio direttivo dell’Istituto ITS Rizzoli e Vicepresidente dell’Unione Industriali Grafici di Milano. È stato docente a Master universitari a Milano. In ogni occasione, sostiene e promuove la cultura della comunicazione a mezzo stampa, cooperando con istituzioni, scuole, influencer e brand.
Giovanni Pelloso

Giovanni Pelloso

Storico e critico fotografico

giovannipelloso.Linkedin

Giornalista e critico di fotografia del Corriere della Sera per le pagine di ViviMilano, ha partecipato a progetti editoriali per Mondadori Portfolio – suo è lo scritto dedicato a Mario De Biasi, Giorgio Lotti e Angelo Cozzi –, Hachette e Canon Italia. Co-autore del Dizionario mondiale della fotografia(Rizzoli/Contrasto, 2002), collabora con i mensili NPhotography e Photo Professional ed è caporedattore della storica rivista Il Fotografo. Ha condotto workshop e seminari dedicati alla fotografia all’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, all’Istituto Italiano di Fotografia e all’agenzia Contrasto. I suoi interessi di ricerca si concentrano sulla prassi e sulla teoria della sociologia dei consumi e della pubblicità. Docente a contratto, dal 2005 svolge attività didattica e di ricerca presso la Facoltà di Scienze della comunicazione e dello spettacolo dell’Università IULM di Milano. Insegna fotografia al LAO dal 2013. È ricercatore associato dell’Acquario Civico di Milano.
Maria Angela Polesana

Maria Angela Polesana

Sociologa dei media

mariaangelapolesana.Linkedin

Nel 1995 si è laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università IULM di Milano, dove dal 2002 al 2005 ha anche frequentato il dottorato in Marketing e Comunicazione di Impresa dello IULM. Dal 2005 al 2008 ha insegnato al corso di laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università Vita e Salute San Raffaele di Milano. Nello stesso periodo ha tenuto seminari sui linguaggi della pubblicità al Master UPA Ca’ Foscari di Venezia e ha insegnato al Centro Sperimentale di Cinematografia per l’Impresa di Milano. Dal 2009 ha iniziato a svolgere attività di ricerca e insegnamento presso lo IULM. I suoi principali ambiti di ricerca riguardano la rappresentazione del gender in pubblicità, la rappresentazione del corpo nei media e la sociologia della comunicazione e dei consumi. Ha pubblicato La pubblicità intelligente. L’uso dell’ironia in pubblicità (2005), Communication mix. Come comunica l’impresa (2007), Criminality show. La costruzione mediatica del colpevole (2010) e Pubblicità e valori. Nuovi consumi e nuovi messaggi per una società che cambia (2015).
Lia Luzzatto

Lia Luzzatto

Color consultant

color-and-colors.it

Dopo essersi laureata a pieni voti all’Accademia di Belle Arti di Brera, ha proseguito gli studi esplorando i territori della moda e specializzandosi in comunicazione cromatica su carta e digitale. Opera come Colour consultant in molti ambiti, scrive libri, partecipa a seminari e insegna. Per la sua complessità simbolica, comunicativa, psicologica e sensoriale, il colore è una risorsa fondamentale in qualunque contesto visivo. Insegna Teoria del colore presso l’Accademia di Comunicazione e il Luxury Lab Accademia del Lusso di Milano. A quattro mani con Renata Pompas, conosciuta alle lezioni di Cromatologia di Luigi Veronesi in Accademia, ha pubblicato numerosi libri sul colore che vengono continuamente ristampati per editori come Hoepli, Il Castello, Bompiani. È socia fondatrice del Gruppo del Colore Associazione italiana Colore, del cui Consiglio di Presidenza e Comitato Scientifico è membro. Già socia di CISST Centro Italiano per lo Studio della Storia del Tessuto e socia ADI, è membro di ECD Environmental Color Design di Buenos Aires e Color Study Group di Stoccolma.
Chiara Grandesso

Chiara Grandesso

Graphic designer

helvetika.it

Dopo il diploma in Accademia di Comunicazione a Milano, ha conseguito un Master in Communication Art & Design al Royal College of Art di Londra. Ha vinto una borsa di studio per approfondire le sue ricerche alla Kyoto City University of Arts. Ritornata in Europa, si è aggiudica il premio Parallel Prize e successivamente è stata chiamata da Philippe Starck per iniziare una collaborazione nello studio di Parigi. Dopo questa esperienza, è rientrata in Italia, dove pur mantenendo un rapporto di collaborazione con lo studio, ha portato avanti progetti di Graphic design in proprio. Ha ricevuto riconoscimenti dall’ADCI e dalla Commissione Cultura di Padova.
Luigi Ciuffreda

Luigi Ciuffreda

Architetto

luigiciuffreda.Linkedin

Nato nel 1981, ha studiato Architettura e design all’École Supérieure d’Art et de Design d’Orléans e al Politecnico di Milano, dove si è laureato nel 2006 specializzandosi in Museografia e allestimento per i Beni Culturali. Dal 2005 al 2007 è stato cultore della materia alla Facoltà del Design del Politecnico di Milano nei laboratori di Interior Design, e dal 2013 al 2017 è stato docente di Disegno e allestimento all’Accademia di Comunicazione di Milano. Si occupa di progettazione a diverse scale: design del prodotto, retail design, architettura d’interni e allestimento. Fra gli ultimi lavori, si segnalano il progetto museografico del Museo Lapidario di Monte Sant’Angelo e la segnaletica del nuovo stadio NAS Arena di Dubai. Dal 2006 è consulente dello studio Buratti Architetti, con il quale ha collaborato a progetti per B&B Italia, Fontana Arte, Living Divani, Poliform, Poltrona Frau, Porro, Tecno, Automobili Lamborghini, Ducati, Husqvarna, La Perla, Gebrüder Thonet Vienna. All’attività professionale affianca una personale ricerca sull’illustrazione e la grafica.
Angelo Ferrara

Angelo Ferrara

Direttore creativo Corporate branding

robilant.it

Dopo aver maturato una lunga esperienza di branding alla Wolff Olins Londra, dove ha lavorato per oltre 15 anni, Angelo Ferrara ha assunto la direzione strategica e creativa dell’area Corporate Branding di Robilant Associati, di cui è diventato partner nel 2012. Ha un raro talento nel cristallizzare design e strategia, che lo ha portato ha sviluppare e dirigere progetti di branding per clienti come Alitalia, FCA, Italcementi Group, Ferrari Trento, Expo2015, Mondadori, Indesit, Ariston, Edison, Luxottica, SunGlass Hut e Shiseido. Ha rappresentato l’Italia al Mediterranean European Design 1994 con un brand-documentario di promozione turistica sull’isola di Madeira in Portogall, e ha vinto per quattro anni consecutivi il Best Promotional Video Awards. Ha collaborato con diverse università e scuole come IED Milano, ISCTE Business School di Lisbona e British Higher School of Art & design di Mosca. È a capo delle attività di Corporate Social responsibility di Robilant Associati ed è responsabile dei progetti pro-bono che ogni anno l’azienda realizza come parte integrante della sua attività.
Francesco Dondina

Francesco Dondina

Graphic designer

dondina.it

Nato a Milano nel 1961, all’età di venticinque anni ha fondato lo studio Dondina Associati, orientato alla brand identity e al design della comunicazione principalmente nei settori moda, design, arte e cultura. Fra i clienti principali dello studio figurano Giorgio Armani, Krizia, Valentino, Ferragamo, L’Oréal Paris, Cassina, Comune di Milano, MoMA, Feltrinelli e Muba. Ha progettato l’immagine delle mostre di Bramantino al Castello Sforzesco e Bernardino Luini a Palazzo Reale di Milano. Con Marco Zanuso jr e Giuseppe Raboni ha progettato le biglietterie di Expo Milano 2015. Dal 2010 al 2012 Dondina Associati ha avuto base anche a New York, periodo in cui ha collaborato con l’Asia Society Museum e l’American Ballet Theatre. Nel 2009 ha pubblicato il libro-intervista con Bob Noorda Una vita nel segno della grafica. Nel 2015 ha ideato il ciclo di conferenze Graphic Design Lectures al Castello Sforzesco, e nel 2016 ha curato SIGNS, una mostra sulla grafica italiana contemporanea negli spazi di Base a Milano. Insegna da molti anni al Cfp Bauer e al Politecnico di Milano.
Efrem Raimondi

Efrem Raimondi

Fotografo

efremraimondi.it

Nato nel 1958 a Legnano, ha iniziato a dedicarsi alla fotografia, documentando il terremoto del 1980 in Sud Italia e poco dopo ha ottenuto una borsa di studio ASSAP in advertising. Al centro del suo percorso professionale si pongono la figura umana e il design, che vengono fatti convergere. Nel 1990 ha tenuto la sua prima personale alla gallera Il Diaframma di Milano. Ha collaborato con grandi nome del progetto come Enrico Baleri, Achille Castiglioni, Giovanni Levanti, Italo Lupi, Alessandro Mendini, Gaetano Pesce, Christoph Radl e Gianni Veneziano. Ha collaborato con diverse riviste, fra le quali Stern, Esquire, Abitare, Domus, Interni magazine, Panorama, Class, Capital e GQ. Ha firmato campagne per Cassina, Flexform, IBM, Prada e Baleri Italia, A partire dall’edizione 2013 del Fuorisalone, ha ideato e realizzato per Mondadori un format sui social network. Nell’ambito della fotografia di design, il suo focus è su come superare la dimensione del genere e aprirsi a una trasversalità della visione.
Federico Piaggi & Stefano Citron

Federico Piaggi & Stefano Citron

Roberta Maddaloni

Roberta Maddaloni

Executive coach

robertamaddaloni.Linkedin

Dal 2001 al 2014 è stata Project coordinator in Mida. Nel 2013 si è laureata in Psicologia all’Università di Parma, e l’anno successivo ha completato il percorso di formazione avanzata all’Accademia Europea di Firenze in Counseling. Ha lavorato come consulente di formazione per Doctors&doula, TrasformAzione, CFA e Execo – The Human Side. È Professional counselor accreditata presso il CNCP Coordinamento Nazionale Counselor Professionisti). Esperta di storytelling applicato a contesti professionali, utilizza l’analisi transazionale come strumento per la formazione e le attività di consulenza. Progetta e conduce piani di formazione per lo sviluppo del potenziale e la definizione di piani di azione. Fornisce strumenti per attivare cambiamenti significativi orientati al benessere dell’individuo e dell’azienda. I temi di cui si occupa sono prevalentemente il cambiamento come opportunità, l’attivazione della motivazione, l’efficacia relazionale, l’intelligenza emotiva, la comunicazione efficace, la negoziazione, i percorsi di orientamento e il bilancio delle competenze.
Emanuele Baj Rossi

Emanuele Baj Rossi

Executive coach

emanuelebajrossi.Linkedin

Nel 2007 è entrato come Expert consultant in Cegos, dove a tutt’oggi si occupa di gestione delle Risorse umane e management. Nel 2008 si è laureato in Scienze dell’Educazione e della Formazione all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milan e successivamente ha conseguito un Master in PNL Sistemica. Formatore ed Executive coach, ha approfondito i temi della formazione degli adulti e ha curato un programma di approfondimento sui modelli di leadership nelle organizzazioni multinazionali. È docente certificato FranklinCovey. I suoi settori di competenza sono la progettazione e l’erogazione di percorsi formativi su tematiche comportamentali (comunicazione, public speaking, problem solving, time management), manageriali (leadership e fondamenti di management), FranklinCovey (The 7 Habits of Highly Effective People). Nel 2014 ha rilasciato al Corriere della Sera un’intervista sull’importanza per le donne di dire no in azienda, e nel 2017 ha pubblicato il volume Obiettivi solidi in una società liquida.
Massimiliano Pappalardo

Massimiliano Pappalardo

Executive coach

massimilianopappalardo.Linkedin

Dopo la laurea in Filosofia, ha conseguito un Master in Controllo di gestione. Ha iniziato l’attività lavorativa presso Auchan, diventando direttore di una filiale. In seguito ha diretto il Campus universitario Città Studi del Politecnico di Milano, e poi il Campus dell’Università Vita-Salute San Raffaele, lavorando a stretto contatto con Don Luigi Verzé. Ha collaborato con Carmen Consoli ai testi di alcune canzoni, in modo particolare per l’album L’eccezione (2002). Filosofo, formatore, counselor e life coach, è autore di molti articoli su blog, siti di filosofia, attualità e letteratura. Ha collaborato a lungo con Fondazione Giorgio Gaber, promuovendone il pensiero sia nelle università che nelle scuole. Ha fondato diverse riviste, tra le quali Un sorso in più insieme con Carmen Consoli. Studioso e promotore della cultura del cambiamento in azienda e della centralità della persona nelle organizzazioni aziendali, si occupa da tempo di Mindfulness, Leadership risonante, Abitudini e Responsabilità.
Gianfranco Mele

Gianfranco Mele

Executive coach

gianfrancomele.Linkedin

Si è laureato all’Università degli studi di Torino in Economia e commercio, Accounting e finance. Ha lavorato in Costa Crociere, Baker Tilly Consulaudit e Nexto. È dottore commercialista iscritto all’Ordine dei Dottori commercialisti di Torino e Revisore legale con studio in Torino. È stato cultore della materia Programmazione e controllo presso il distaccamento universitario di Asti dell’Università degli Studi di Torino. Accanto all’attività di fiscalista tradizionale, attualmente svolge attività di consulenza direzionale su temi di organizzazione aziendale, controllo di gestione, reportistica e finanza aziendale, attività di revisione contabile. Fra i propri clienti, annovera primarie società italiane e multinazionali. Da dicembre 2011 è unico docente italiano in tema Finance certificato da BMW Group. È docente di Economics, Finanza & controllo, Fiscalità alla prestigiosa Fondazione ISTUD, una delle più prestigiose business school italiane. È apprezzato dai suoi studenti per la capacità di spiegare in modo chiaro ed efficace nozioni di bilancio e gestione aziendale.
Giuseppe Ardrizzo

Giuseppe Ardrizzo

Epistemologo


Dopo aver lavorato nel settore editoriale di varie case editrici, è passato all’insegnamento come docente di Teoria della conoscenza. Sino al 2009 è stato responsabile della ricerca scientifica della Scuola di studi superiori Majise CIES presso l’Università della Calabria. Ha tenuto lezioni e seminari nelle università di Bergamo, Forlì, Chieti, Palermo, Potenza, e Urbino. È membro dell’Accademia delle Scienze di New York e di diversi Comitati scientifici nazionali. Ha partecipato alla pubblicazione di Ragioni di confinePrecorsi dell’innovazione (Mulino, 2002), Governare l’innovazione (Rubbettino, 2003) e L’esilio del tempo (Meltemi, 2003). È autore di numerosi saggi, fra i quali Perspective and Metrics of Time, in Tempos in Science and Nature di Claudio Rossi, Annals of the N. Y. Academy of Science, 1999, New Epistemologies in a Changing Media Environment in Digital Literacya cura di Pier Cesare Rivoltella (New York, 2008, Innovare lo sguardo, in News IH (Siena, 2008) e Appunti per il Terzo millennio  (Retecamere, 2012).
Laura Lisi

Laura Lisi

Insegnante inglese


Aziende

Aziende

In quasi trent’anni di attività, Raffles Group ha costruito una solida rete di partner che collaborano nei Corsi Triennali e nei Master. La reputazione delle aziende e la qualità delle relazioni sviluppate sono la garanzia di un incontro decisamente fertile fra i mondi education e business.

Adidas, Aigner, B&O - Bang & Olufsen, Boucheron, Brother, Bulgari, Burberry, C&A, Cartier, Chanel, Chloé, Design Business Chamber Singapore, Diesel, Dior, Dolce & Gabbana, Dunhill, Elle, Fendi, Fujifilm, Furniture Design Award Singapore, Giorgio Armani, H&M, Heinz, Hermes, Hogan, HP Technology, HSBC – Hong Kong and Shanghai Banking Corporation, IKEA, InterContinental Hotels & Resorts, Kohler, Lear Corporation, Lego, Li & Fung, L'Oréal, Louis Vuitton, LVMH, Mahogany, Max Mara, MediaCorp, Metro, Michael Kors, Microsoft, Nippon Paint, Nokia, Orchard Road Business Association, Pepsi, Philips, Prada, Puma, Ralph Lauren, Redworks, Richemont, Richmond, Rolex, Saatchi & Saatchi, Saint Laurent Paris, Samsung, Shiseido, Siemens, Singapore Furniture Industries Council, Singapore Jewellers Association, Sony Pictures, Standard Chartered, Textile & Fashion Federation, Tiffany & Co., Valentino, Versace, Y&R, Yves Saint Laurent.


Monday Talks

Monday talk

Tutti i lunedì sera, alle 18.00 Raffles Milano invita gli studenti a incontrare un grande personaggio della scena del design, dello stile e della cultura del progetto. Ascoltare in presa diretta le storie e le idee che influenzano il mercato e fanno progredire i nostri mindset è un’opportunità di grande spessore, che va a integrare i programmi accademici. Ecco gli incontri del prossimo anno.